Pagine

venerdì 25 novembre 2016

ROSSO...

Rosso, come l'amore...
Rosso, come la passione...
Rosso, come la vitalità.
.......
Rosso, come la forza, delle tue mani sul mio corpo spezzato...
Rosso, come le rose che tu mi sbattevi in faccia se non accorrevo subito a salutarti...
Rosso, come il sangue che sgorgava dalle mie ferite ogni volta che mi guardavo allo specchio...
Rosso, come le parole dure, denigranti, offensive che mi dicevi quando per me era fare l'amore...
Rosso...
Rosso...
Ora aggiungo sempre di piu' il bianco della mia libertà e della mia anima...
Rosso...
Rosso...
Ora, sei diventato rosa, un rosa che sa, di pulito di bimba appena nata, di nuova nascita...
Rosso...
Non avrai piu' il mio sangue...
Rosso...
Non avrai piu' il nostro sangue.
.......
E voi "uomini", ricordate che siete nati da noi, dal nostro corpo, dal nostro gridare per farvi nascere, vi siete sfamati dal nostro seno, vi abbiamo curati quando stavate male, quando avevate paura...
E noi Donne, anche noi gridavamo, ma erano grida silenti, per voi, anche noi avevamo paura, anche noi chiedevamo aiuto quando doloranti cercavamo di tirarci su da terra, anche noi avevamo fame...fame, d'amore vero...
......
"uomini", ricordate che siete nati insieme al, e dal,  rosso sangue nostro.
Ricordatevelo!
Fiorella.
Mai più questo ROSSO, fatto con il sangue.

mercoledì 16 novembre 2016

Dedicato a chi so io e...anche per me.

Dedicato a...chi so io...
Dedicato a me, perché no...
Dedicato a chi ha perso la speranza...
Dedicato a chi della sua arte ha dato voce, parole e opere, a chi non si sapeva esprimere...
Dedicato a...chi so io...
Dedicato a...me...
Fiorella.
(Immagini dal Web)
Una strana coincidenza, lo stesso nome...
Sentite la canzone...
Una cantante, con una voce bellissima e particolare, che ha sempre cantato non cose "banali".
(Immagini dal Web)
Vi chiederete chi e' questa persona...
Si chiama Alfredo Rapetti Mogol...
E' lui che ha scritto il testo della canzone di Fiorella Mannoia...
E'anche un affermato artista, una delle sue opere e' postata sopra...
Quando la sensibilità, si trasforma in arte...
Sia cantata...
Sia suonata...
Sia scritta...
Sia dipinta.
Rimarrà, per sempre.
La vostra Fiorella.

mercoledì 9 novembre 2016

GRAZIE.

...Mi dicono che sono un uomo di successo
ma non e' vero,
io, in fondo, ho fallito...
(Umberto Veronesi)
(Foto dal Web)
Grazie, per quello che ha fatto e continuerà a fare per tutti...
Grazie professore per la sua umiltà.
Fiorella.


domenica 6 novembre 2016

POST-APERTO.

Un post, particolare...
Un post aperto a tutti...
Un post per chi voglia aprirsi....
Un post per chi voglia chiudersi...
Un post per chi vuole aprire una porta....
Un post per chi vuole chiudere una porta...
Un post per chi vuole parlare di se...
.......
Ma un post che sarà nel reciproco rispetto tra interlocutori....
Ma un post che non saranno ammesse ingiurie e cattiverie...
Ma un post che cancellerà tutte le zizzanie o cattiverie verso il commentatori o verso la mia persona.
.......
Un post che credo, non abbia nessun riscontro...
Un post che non me ne frega se nessuno commenterà...
Un post che come sempre e' un mio stralcio di vita, il mio diario...
Un post che a me va bene cosi...
Un post che se ho qualcosa da dire, pensare lo faccio...
Un post che fino a quando ce la faro' ancora a scrivere, scriverò...
Un post che vi farà capire che  scriverò ancora "cazzate"...
Un post che vi farà capire che ci saranno ancora silenzi, forzati...
Un post che e' per prima per me...
Un post che e' per voi.
Fiorella.
(Foto Fiorella)

lunedì 31 ottobre 2016

Due giorni con voi.

Due giorni con voi, miei cari...
Due giorni con voi per ricordarvi...
Due giorni con voi per onorare il vostro ricordo...
Due giorni...
Come mi avete insegnato...
Come vi hanno insegnato...
Sempre, e per sempre sarà cosi'...
.......
Ma non sono mai e poi mai solo due giorni con voi...
Tutti i giorni siete con me...
Qui, sempre qui...
Sempre, per sempre...
Fiorella.
(Foto Fiorella)

martedì 25 ottobre 2016

Un Nobel di giornata.

Un anno fa ebbi l'onore immenso d'incontrare il Giullare del piu' inventivo, osteggiato e colto teatro...
L'inventore del Grammelot, una lingua, che unisce vari dialetti, per questo e per la sua mimica veniva capito da tutti.
Persona di un'umiltà infinita...
Persona di una cultura immensa...
Persona di una vivacità espressiva intellettuale e mentale da rimanere a bocca aperta...
Si, ho conosciuto il grande grandissimo Dario Fo.
L'ho conosciuto in un'asta dei suoi quadri, messi in vendita il cui ricavato e'stato tutto donato in beneficenza all'associazione fondata da Lui, dalla sua adorata moglie Franca Rame e da suo figlio Jacopo, 
L'associazione l'ha fondata quando ha vinto il nobel per la letteratura, i soldi che ha ricevuto, ha detto testuali parole..." Franca, ed ora che ne facciamo di tutti questi soldi? E pensandoci bene, facciamo un'associazione per i meno fortunati di noi, noi lo siamo già"...
Ecco chi era Dario Fo, un'artista censurato per anni dalla televisione, Franca Rame e' stata sequestrata e violentata negli anni '70 da estremisti fascisti.
Ma non hanno mai abbassato la testa, non hanno mai fatto patti con nessuno per avere visibilità.
A loro bastava uno scantinato, una piazza e già era teatro....
Quante volte sono stati fermati dalla polizia perché erano contro i "canoni" della chiesa o delle istituzioni, ma niente sono sempre andati avanti.
Mi sento fortunata di aver vissuto quella giornata con un uomo cosi' di grande immensa cultura.
Ci sono quattro cose che mi hanno molto colpito...
La prima, e' stata che nell'intervista ogni due parole veniva fuori il nome Franca...
La seconda e' stata che lui non credeva in Dio ma era ammiratore di Papa Francesco...
La terza e' stata che quando sarebbe morto, voleva essere sepolto sotto un albero vicino alla sua Franca in modo che i rami si potessero intrecciare insieme a quelli di sua moglie e dare linfa vitale agli alberi stessi...
La quarta e che no, non avrebbe voluto morire mai, la morte non voleva che gli si avvicinasse, e per questo gli piaceva la canzone...
Son contento di morire ma mi dispiace
Mi dispiace di morire ma son contento...
Ora il Giullare si riposa vicino alla sua amata Franca, ma e' sempre li, con uno sberleffo, un grammelot nelle sue opere e rimarrà indelebile insieme a Franca, la sua, la loro infinita bravura, a farci ridere, piangere...pensare.
Buon viaggio Giullare.
Fiorella.
1 entrata negli studi della meeting art di Vercelli, di Dario Fo
2 alcune opere del maestro
3 Dario Fo, con dietro la sua seduta, una delle sue più belle opere, "Francesco Giullare di Dio"
4/5 con Fabrizio Guerrini e Pablo Carrara.
(Foto Fiorella)
1 Dario Fo mentre mi autografa un suo libro
2 Dario Fo mentre chiacchiera con un suo ammiratore nel ricordo di una sua rappresentazione a teatro
(Foto prese dalla tv di casa mia da mio figlio)
Il mio tesoro, la firma di Dario Fo nel mio libro
(Foto Fiorella)
P.s. Ora che mi ricordo, mentre mi firmava l'autografo, alla fine si e' tenuto la mia penna...
Mi piace immaginare, e perché non potrebbe essere che con la mia umile penna non possa aver scritto qualche frase, disegno o una lettera dedicata alla sua amata Franca?



domenica 23 ottobre 2016

Alle ore 8,46, per precisare. Pseudo post.

A precisazione, guarda come sono capra, ho fatto un commento troppo lungo, che mi e' stato rifiutato, perciò lo metto come un pseudo post con tutto quello che mi sono sentita di dire di questa situazione.
Prima che tu Farfalla commentassi, non sono Luce e non sono una proselite di nessuno, qui nessuno e' carogna che si sfama degli avanzi, perché avrei cancellato subito se avessero messo zizzania.
Come hai visto? Hai visto molto male, mia cara, te lo dico con tutto il cuore.
Ma va bene cosi, anzi mi hai anche offesa, mettendomi nella stessa "minestra" con alcune persone, vuol dire che di me non hai capito 'na bella cippa lippa.
Senza rancore e con tutto il cuore vola dove vuoi, ti dico solo che mi hai fatto male ma male veramente.
P.s. Ah, volevo rassicurati che da me non avrai mai, dico mai nessun disturbo, e tantomeno, dirò cose dette da te in forma privata, percio' pregasi di non trattarmi come una cretina, o una che si fa "sedurre" da non so quali "menti" oscure...io sono FIORELLA, ho sempre messo la MIA faccia e il mio CUORE e la MIA ANIMA, in tutto quello che ho fatto, scritto e voluto bene, come ne ho voluto e ne voglio ancora a te, non ti confondere con altre persone che non sono io.
Ciao, scusa se, ho fatto questo ENORME sbaglio, verso la tua persona e la TUA sensibilità.
Ma alla mia?
Non importa, ho le spalle grosse, ho altro di più importante da SEGUIRE, nel mio mondo vero e in quello virtuale, che continuare a commentare questi battibecchi sterili...molti amici che mi hanno capito, senza fare di una "mancanza" verso loro un fatto personale, cattivo, premeditato e voluto, come credi tu.
No, non rimpiango niente...sono in pace con il mio cuore e la mia anima e con il mio Qualcuno.
Fiorella.