Pagine

domenica 27 gennaio 2013

Arbeit macht frei

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici.
Considerate se questo e' un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per un pezzo di pane
Che muore per un si o un no.
Considerate se questa e' una donna
Senza capelli e senza nome
Senza più forza per ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno
Meditate che questo e' stato.........
174517

............................................

14 commenti:

  1. Periodo tragico nella storia dell'umanità, ma siamo sicuri che sia finito???!!!
    E poi, perchè continuiamo a chiamarci umanità quando in giro ce n'è così poca???!!!
    Grazie Fiorella per essere tra quelli che non vogliono dimenticare.

    RispondiElimina
  2. Come ho avuto modo di dire in altri blog, una delle pagine più brutte della Storia. Ma non l'unica, assolutamente.

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Non amo molto questo dedicare giornate a certi fatti storici tragici (eufemismo). Credo che non bisognerebbe mai dimenticare. Baciobaciooooo

    RispondiElimina
  4. Questo crimine dell'umanità è talmente grave che non si può dimenticare. Si deve in tutti i modi cercare di fare capire alle nuove generazioni dove può portare l'intolleranza e la discriminazione. Dovremmo ricordarcene sempre è vero ma, proprio per essere sicuri che se ne parli trovo giusto dedicare un giorno a ricordare l'olocausto di queste persone, affinchè l'uomo non si renda più artefice di simili atrocità.
    Ciao Fiorella.
    Buona Domenica!
    Un caro saluto ed un abbbraccio.

    RispondiElimina
  5. Ciao Fiorellina, speriamo non dover ricordare altre cose di questo genere!
    Buona giornata, bacione♥

    RispondiElimina
  6. Tesorooooo di una amica dove sei??? Che succede?

    RispondiElimina
  7. Ogni tanto sparisci... :D

    Moz-

    RispondiElimina
  8. @ comunicazione di servizio....
    A tutti i miei cari amici, voglio avvisare che quando "sparisco" dalla circolazione, e perché ho le mie "paturnie" che devo metabolizzare, ma non per questo mi allontano da voi, tutt'altro...
    Leggere i vostri blog, oppure leggere i vostri commente qui da me, mi e' sempre d'aiuto e sostegno.
    A prestissimo, appena mi "riprendo"....
    Chi mi conosce, sa che quando sono così, mi chiudo un po' a riccio...
    Vi abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso ricambio l'abbraccio ..... a presto Fiorella,restiamo in attesa dei tuoi scritti intelligenti.
      Bacio :)

      Elimina
    2. Ok Fiore, messaggio recepito!
      Allora ti aspettiamo presto...!!

      Un abbraccio,

      Moz-

      Elimina
  9. Attendo cara, vai tranquilla...Baciobacio

    RispondiElimina
  10. Momento no. Questi alti e bassi che ci fanno soffrire......però purtroppo ci sono e dobbiamo imparare a convivere......è comunque dura.

    Ciao Ti abbraccio forte.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  11. Fiore, non preoccuparti, io lascio qua un abbraccio, te piglialo quando vuoi =)

    RispondiElimina
  12. Buoni i ricci con la pasta(piatto palermitano)

    RispondiElimina