Pagine

giovedì 17 gennaio 2013

Il cuore tatuato.

Prologo.
Perché una Fiorella a 34 anni si fece tatuare un cuore rosso con tralci di edera proprio vicino al cuore??
E perché proprio un cuore rosso con i tralci di edera....
Dopo tanti anni forse ho realizzato.
Ariprologo.
Anno 1992, 12 dicembre...dopo aver aperto la porta di casa, ritornando dal lavoro, una telefonata....mio papà che telefonava dall'ospedale dicendo che mamma aveva avuto un arresto cardiaco ed ora era in rianimazione...
E da quel giorno inizio il calvario durato 1 anno, per mamma, per papà, per nonna la cui unica figlia era li tra la vita e la morte, per me per Alessio di 5 anni che faceva la prima....
Per farla breve dopo un po' di mesi trovarono che mamma aveva la arterite di Takayasu, ormai in stadio avanzato, 2*'arresto cardiaco, dialisi peritoneale, nessuna cura, malattia rara che per mamma non poteva che portare alla fine...
Un anno di assistenza mia a mamma di notte, e di nonna di giorno, papà lavorava ancora....Fiorella arrivava a casa alle 7 del mattino, bimbo a scuola, e cuscino per dormire trovato sbattuto per terra da un marito che non sopportava che seguissi la mia mamma, lavoro, casa, 20 minuti di sonno al giorno...
Il 22 dicembre 1993 mamma si addormenta per sempre, mentre ero li a stringerle la mano.....
Il 23 dicembre Alessio compie gli anni evviva!!
Funerale e tutto quel che ne consegue tra parenti venuti dal veneto, dare loro almeno pranzo ecc....
Un anno e mezzo per cercare di ricomporre i tasselli del puzzle di una nonna che aveva perso prima il marito, poi la sua unica figlia...tenendola a casa e cercando di farla sorridere, aveva 80 anni....
Un anno e mezzo per ricomporre un papà, che aveva perso la sua donna che aveva solo 58 anni, e non si dava pace, dicendomi una volta su due "se non ci fossi tu e Alessio mi sparerei"...e penso che lo avrebbe anche fatto, se una volta dopo l'ennesima sua crisi non l'avessi aggredito dicendo, che non gli importava niente di noi se continuava a dire queste cose....finalmente, tra un mercatino delle pulci e un andare a ballare una volta si e l'altra anche, papà si riprese.
Un anno e mezzo dopo Fiorella era un puzzle disfatto....fisicamente e psicologicamente....parlare con marito?? Un'utopia, lo stronzo era, credo, anzi, ne sono sicura che viaggiava già per altri lidi...
In quell'anno Fiorella si fece tatuare il cuore, perché? A quel tempo, forse per essere più attraente per marito, che scema, forse per fare qualche cosa che non aveva mai fatto, di trasgressivo, fatto una cosa contro il parere contrario di tutti, solo una cosa fatta con il MIO volere.
Rimase solo un cuore tatuato che ad ogni visita medica ed ogni volta che andavo al pronto soccorso, i medici chiedevano il perché, ed io rispondevo un solo "mi piace"......
The End...
Ora dopo tanti anni e tutte le cose che mi sono successe, che forse un giorno vi racconterò, ho capito il significato di quel cuore con tralci di edera...
Il mio cervello già allora sapeva, il mio essere no.....
E' un cuore rosso per amore per chi mi sta a cuore, i tralci di edera sono la mia forza di volontà verso le brutture della vita, che anche se sono depressa, i miei tralci si arrampicano sui tronchi degli alberi più forti per arrivare a trovare la luce....
Sono fiorellasenzaradicici ma la mia edera mi fa ricordare ogni giorno, e' un giorno in più...un giorno di lotte, di dolore, di allegria...di vita....
E fino che quell'edera non verra estirpata con diserbanti, sarà sempre nel mio cuore a ricordarmi di vivere!!
Fiorella, avvinta come l'edera....(Nilla Pizzi, buonanima).











20 commenti:

  1. Io sono senza parole.
    Tu, e te lo dico con tutto il mio di cuore, sei una donna spettacolare.
    Già lo pensavo prima, e ogni pezzetto in più che leggo e scopro non fa che confermarlo.
    Sono felice come non immagini di averti incrociata sulla mia strada.
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono felice di aver incontrato te, la mia vita e' solo vita.....la cosa che mi ha "salvato" ed incontrare persone qui nel web da poter condividere gioie e dolori quotidiani.....e ti devo dire con tutta sincerità che ho una paura fottuta, il coraggio se così si puo chiamare viene dal voler bene, dall'amore che ho verso mio figlio e dalle amicizie vere....ho solo la consapevolezza che ora ce la posso fare, che devo, non per obbligo, s'intende dare a chi ha bisogno di me quello che posso nelle mie possibilità, senza che nessuno mi dica grazie.....perché tutto e' sottinteso....basta uno sguardo e tutto e' compreso nel "pacco". Un bacione anche a te mia guerriera.

      Elimina
  2. Sei davvero una Grande Donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pulce cara, nipotina mia, quanto sei dolce....non sono una grande donna...sono solo una donna che finalmente, a 51 anni ha compreso che vale qualche cosa.....sono felice di fare parte del gruppo e di essere la nonna di voi tutti ragazzi, mi avete accolta a braccia aperte e io mi ci sono buttata....grazie!! Bacione bella!

      Elimina
  3. La condottiera Fiorella con radici abbarbicate ad un cuore!
    Sei una donna grande e meravigliosa,grazie di aver condiviso un tratto faticoso del cammino della tua vita.
    Un abbraccio grande!♥♥♥
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Dany, e che sono Giovanna d'Arco?? Ma dai sembro l'armata Brancaleone!! Dai, e' la mia vita passata, la mia vita sofferta, e posso dire che sono tanto tanto fortunata...c'è gente che ha perduto tanto più di me e sofferto molto più di me....perciò ringrazio sempre il mio Qualcuno di essere magnanimo, ancora, con me.
      Penso che più avanti scriverò ancora qualcosa di quello che fiorellasenzaradici ha vissuto e il perché del suo blog grida silenti. Ti abbraccio mia cara.

      Elimina
  4. Arrivo a te tramite Harley, ti seguo in silenzio e capisco che ho trovato un'altra PERLA nel web.
    Io proprio non ce la faccio ad aprirmi, anzi ho bisogno di stare solo con me, ma certe persone ti entrano nel cuore e le custodisci con cura in quella parte dell'anima che sai che non è morta.
    Fiorella posso solo abbracciarti forte, ma proprio tanto forte eeeeeh :-)
    P.S. Anchio io faccio i cinquanta quest'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta e benvenuta, anche io come te ero molto chiusa in me stessa, ma da quando ho "aperto" questa mi casetta tanti dolori non fanno più male come prima....la condivisione e l'amicizia sincera e' una cura meravigliosa!!
      Anche tu alla soglia dei 50?! Allora evviva le mezzosecolotiste!!
      Ti abbraccio forte anche io!!

      Elimina
  5. Un post commovente.
    Immagino quanto tu abbia sofferto a ricomporre la tua vita...
    ...però finché quel cuore (non parlo del tattoo) batte, significa che ci sei, forte come un'edera ;)

    Buon week-end,

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moz, si ho sofferto e soffro ancora ehh, cerco ancora, e qualche volta perdo dei pezzi del mio puzzle, ma tiracchio avanti...ed e' questo che conta! Buon fine settimana a te!

      Elimina
    2. L'importante è ritrovarli e rimetterli a posto, anche se questo è un gioco continuo... Purtroppo ci tocca^^

      Moz-

      Elimina
    3. Ce tocca si ce tocca....ma il Monopoli?? Tanto per cambiar gioco? #^_^#

      Elimina
  6. Ti dico solo questo:
    abbiamo iniziato con un timido "buon giorno ......poi ripetuto, e da quel momento ora tu sei scolpita nel mio cuore ............. e non esisteva questo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Principe....grazie, mi hai commossa.....ti abbraccio.

      Elimina
  7. Bella questa frase: sarà sempre nel mio cuore a ricordarmi di vivere!
    Davvero bella!
    Baciobacio donna coraggiosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara bentornata!! Beh coraggiosa...un po'....tante volte ho una paura fottuta, ma se devo combattere non mi tiro indietro!!
      Un Baciobacio amica mia cara!

      Elimina
  8. Grazie Fiorella per voler condividere momenti così difficili della tua vita. Leggere quanto scrivi è di aiuto anche a me,la vita a volte è molto dura, ma se vogliamo continuare a credere che qualunque cosa accada val sempre la pena di essere vissuta, troveremo le forze per andare avanti.Grazie anche a te, ormai sono convinta che se lo vogliamo possiamo sempre trovare qualcuno pronto a tenderci una mano per sostenerci nei momenti di sconforto.
    Come scrivi anche tu riferendoti alle persone conosciute nel web,anch'io devo dire la stessa cosa di te, ringrazio questo mezzo che ci ha fatto incontrare.
    Buon fine settimana.
    Ciao. Un grandissimo abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima Rosella, condividere quello che mi e' successo nella vita e tutto quello che mi passa per questa mia testa, e' stata la mia "salvezza"...checche' se ne dice, qui nel web ho incontrato tante care amiche e amici, che sono veramente belle persone, persone che veramente sono diventate una seconda famiglia!!
      Un abbracciassimo a te e famiglia!

      Elimina
  9. Leggendo queste tue righe... mi sento un perfetto idiota!
    Perdonami...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tonino, cancella dal tuo vocabolario, il termine idiota, tu non lo sei....stai passando un periodo brutto della tua vita, e non si e' idioti, ma solo insicuri e spaesati...Tonino, non c'è niente da perdonare, perché poi?? Perché una persona non si "sente" più come persona, ma come involucro? No, Tonino, quello non sei tu...hai tanto da dare e da ricevere, ci vorrà tempo, ma quel tempo arriverà. Ti abbraccio forte forte.

      Elimina