Pagine

sabato 2 marzo 2013

Ieri sera...ore 23.

Sera, letto, tv accesa, Fiorella che guarda la tv annoiata....
Ore 23....film "Garage Olimpo"...
Fiorella.... un sussulto, e i ricordi si mettono a vorticare nella sua testa come un uragano...
Garage Olimpo, film visto tante volte....
Ma non e' questo importante....
L'importante e' che i ricordi di Fiorella, ritornano al '76...
Ricordi di una Fiorella che in classe sua aveva come compagna una ragazza che veniva da molto lontano...
Una ragazza timida, una ragazza che parlava con alcune difficoltà la mia lingua...
Una ragazza che era FUGGITA dalla sua terra....
La sua terra era L'Argentina...
Era strano che negli anni '70 in classe ci fossero studenti stranieri...
Ma c'era un perché....
Il suo paese era sotto una dittatura violenta....
Alcuni dei suoi parenti erano stati "prelevati" dalla polizia...
I suoi parenti....
I suoi parenti ora..... DESAPARECIDOS......
Si parla ancora troppo poco di quello che successe in Argentina in quel periodo....
Ma io che ho vissuto quel periodo, lo voglio ricordare...
Mi voglio ricordare le battaglie fatte in piazza, quando avevo 15 anni...
Quando non andavo a scuola per andare ai cortei...
Quando avevo paura che mio padre scoprisse che andavo a fare i cortei invece di essere a scuola....
E se lo scopriva, erano botte....
E ci si prendeva, a mazzate, quando s'incontravano cortei di estrema destra....
Ma altro che urlare così, la nostra rabbia, per un regime così violento, all'inno di "Venceremos" per quelle persone non potevamo fare.....
Ma almeno la gente doveva sapere!!

Garage Olimpo, di Marco Bechis, regista anche lui rinchiuso, torturato e sopravvissuto...
Figli, di Marco Bechis, parla dei figli dei desaparecidos...
La notte delle matite spezzate, di Hector Olivera, film che tratta del prelevamento dei studenti il 16 settembre 1976 a La Plata.....solo quattro di loro sono sopravvissuti....
Gente, mia, ricordiamo anche questo orrore, che non ha ancora fine....i figli nati dalle donne desaparecidos, non hanno ancora un'identità....e le madri di quelle ragazze e di quei ragazzi ancora sono ad aspettare di sapere che fine hanno fatto i loro figli e i loro nipoti...
Sono li ad aspettare con un fazzoletto bianco in una piazza in Argentina....
Per una ragazza che tanti anni fa era mia compagna...
Per una ragazza che conosciuta qui...nata in quel bellissimo paese...una guerriera sempre pronta ad combattere contro tutte le ingiustizie....
Per te, compagna di scuola...
Per te Harley.
Fiorella.


14 commenti:

  1. Un film molto bello ma anche crudo, giusto?
    L'ho visto tempo fa...!

    Purtroppo i desaparecidos sono l'ennisima macchia di una dittatura.

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Non ho capito molto, sarà la stanchezza e l'ora. Oggi sono stata tutto il giorno fuori casa, a Torino in piazza Castello a vedere la manifestazione delle "scarpe rosse"...e sono rientrata verso sera.
    Comunque domani rileggerò a mente fresca e ti saprò dire. Dolce notte

    RispondiElimina
  3. Non conosco il film, ma la storia dei desaparecidos si, anche io a 15 anni cercavo di capire, leggendo e guardando film, come fosse possibile tanto odio e violenza, non partecipavo ai cortei, ma seguivo in televisione quello che succedeva.
    Ricordare può essere doloroso, ma è essenziale perchè ancora oggi, purtroppo, non riusciamo a concepire una società basata sul rispetto e la democrazia ( parola bellissima nel suo significato, ma assolutamente utopistica nella realtà ).
    Ogni volta che scrivi riesci a far emergere la tua grande sensibilità, come si fa a non volerti bene Fiorella?

    RispondiElimina
  4. Terribile. I ricordi fanno tremare.Dormi Fiorella, io pregherò perchè nei nostri cuori rimanga sempre la voglia di perdonare, anche se l'aria è piena di grida di dolore.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Quante cose brutte succedono in questo nostro mondo.
    E quando affiorano i ricordi, il dolore annienta. Vorrei tanto un mondo dove la pace e la serenità albergano, lo possiamo però fare nei nostri cuori.
    Serena notte Fiorella!

    RispondiElimina
  6. Bello ricordare. bella solidarietà...Fai molto bene a scrivere del tuo passato, è un ottimo mezzo liberatorio
    P.S riguardo ai desaparecidos c'è ancora molto da scrivere, la storia non è stata ancora chiarita del tutto anche perchè continua a perpetrarsi ancora in molti paesi dove esiste la dittatura, nonostante che la sparizione forzata sia stato dichiarato crimine contro l'umanità.
    Ricordo anche una battuta fatta da quel co...ne di Berlu e sono andata a cercarla sul web...diceva: "«Di me hanno detto di tutto i signori della sinistra, [...] che sono come quel dittatore argentino che faceva fuori i suoi oppositori portandoli in aereo con un pallone, poi apriva lo sportello e diceva: C'è una bella giornata, andate fuori un po' a giocare. Fa ridere ma è drammatico»."
    Gli italiani hanno avuto il coraggio di rivotare un personaggio simile!
    Come stupirsi della storia, quando l'idiozia l'abbiamo in casa? Ahimè spero di non avere urtato la sensibilità dei tuoi lettori
    Baciobacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai mi è venuto anche in mente questa cosa.
      I clandestini che buttano a mare e annegano e di cui non si trovano più i loro corpi non sono forse da considerare desaparecidos??? E' storia dei nostri giorni, nei mari di Sicilia, quindi non dobbiamo andare tanto lontani dalla nostra misera italia...
      Ribaciobacio

      Elimina
  7. regalino per te sul mio blog

    RispondiElimina
  8. `·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
    `·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
    :::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
    ::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
    :::(_..^._).-´La donna è come una bustina di tè, non si può dire quanto è forte fino a che non la si mette nell'acqua bollente.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
    :::´,Eleanor Roosevelt.-.´,.,.´,.testo.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
    :::´,.-testo!,.–::::::
    :::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
    :::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
    ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
    `·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
    `·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·

    Un abbraccio Dani

    RispondiElimina
  9. Auguri anche a te, cara...Ho deciso che pubblicherò un pezzo della tua email, mi piace troppo...Baciobacio

    RispondiElimina
  10. Sei sparita nuovamente... :p
    Almeno dacci qualche segno...
    Zia Fiore, se ci sei, batti un colpoooo! XD

    Moz-

    RispondiElimina
  11. Beh, il nuovo papa è proprio argentino, e si dice di lui che sia stato vicino alla dittatura che descrivi.
    Speriamo non sia vero.

    Moz-

    RispondiElimina
  12. Buona domenica nel signore!
    Ciao Fiore

    RispondiElimina