Pagine

venerdì 27 dicembre 2013

Tra Natale e.......Capodanno....e oltre.

Il fatto sta, che la Fiorella vedendo per la ventordicesima (Ale cit.) questo film, vede quanto di vero c'è nella sua storia...
La prima volta che l'ho visto, mi faceva tanto ridere, ma rivedendolo, e vedendo cosa ho, abbiamo intorno, specialmente quando ci sono le festività "comandate", mi si e' aperta la mente, e quelle fette di prosciutto che avevo negl'occhi son cadute...
Perché, non e' vero, che in tantissime famiglie ci si vede solo alle feste, e per il resto dell'anno non ci si caga nemmeno?...
Perché non e' vero, che in tantissime famiglie si va in Chiesa solo a Natale, non a pregare, ma per sparlare a destra e a manca, e per indossare l'ultimo cappotto alla moda?....
Perché non e vero che in tantissime famiglie papino e mammina ci si ricorda solo a Natale, e quando hanno bisogno, per loro c'è solo la via dell'ospizio, e, se possono economicamente della badante?...
Perché non e' vero che per tantissime famiglie i genitori oramai anziani, sono solo diventati un peso?....
Ecco se si guarda bene il film, non c'è niente di cristiano, caritatevole e di amorevole....
Il film e' solo una tragica farsa di tante brave e perbene (nell'esteriorita) famiglie....
Quanto odio questo finto perbenismo, e questa finta bontà di "volemose bene, e' Natale", 'sta cippa lippa volemose bene....
Quanto odio questo andare in Chiesa a pregare chi?! Proprio a Natale, Lui (per chi crede) c'è tutti i giorni dell'anno....
Quanto odio questo aspettare, come dice quel detto "a babbo morto", con impazienza che il "fardello" dei genitori anziani, non passino in un luogo, dove certamente staranno piu bene, solo per recuperare, magari, se c'è, un'eredita' che e' stata sudata dai genitori ormai diventati solo un peso...
Quanto odio, poi, se c'è piu' di un figlio, tutti i litigi che si portano avanti per anni, magari, per il bracciale di mamma. Così che tra fratelli cognate e affini, le faide durano secoli...
Comincio ad odiare sempre di più le feste, ma non perché sono feste, ma per quello, e quelle persone che circolano intorno alle feste solo per "farsi belle", nascondendosi sotto strati di trucco...
Santo Oscar Wilde "il ritratto di Dorian Grey"!
Fiorella, poco incazzata e schifata, vero?!


21 commenti:

  1. E' uno dei film natalizi che preferisco.
    Certo, il natale è anche tutto quello che dici, ossia l'ipocrisia umana condensata in una giornata, ma secondo me c'è anche dell'altro... non so... almeno mi piace pensarlo^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è anche dell'altro: quello che vorremmo essere sempre, ma di cui non siamo capaci.

      Elimina
    2. Tu hai ragione. In fondo....ma come diceva una canzoncina del cartone animato Dumbo... Troppe ne ho viste, ma gli elefanti no a volar...più o meno diceva così.
      Ti abbraccio.

      Elimina
    3. Cara Censorina, non siamo santi, infatti, ma ci sono cose e atteggiamenti che proprio sono palesi.
      Un caro salutone.

      Elimina
  2. Infatti i miei unici parenti invitati alla mia tavola sono stati i miei figli e rispettive famiglie e amici intimi, ma degli altri parenti non ho voluto fare nè ricevere inviti.
    Per il resto sono d'accordo con te e con MikiMoz l'ipocrisia la fa da padrone anche da parte di alcuni cristiani che mettono i manifesti sulla loro religiosità e credo che il web in questo ultimo anno mi sia testimone.
    Baciobacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, una cosa che mi sta qui.....
      Baciobacio.

      Elimina
  3. Deep Purple
    VENERDI' 18 LUGLIO 2014

    Neil Young
    LUNEDI' 21 LUGLIO 2014

    Collisioni Festival - Barolo (CN)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Urka, se lo so! L'ho letto sulla Stampa tempo fa.....
      Magari riuscissi ad andarci!
      Vieni anche tu, amica rockettara?! ;-))))

      Elimina
  4. Ho visto anch'io il film, ma era la prima volta. Molto reale, ma con un finale spaventoso. Ho avuto anch'io mamma e suocera anziane. Forse avrei potuto fare di più, ma ho fatto quello che ho potuto, senza ammazzare nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma e' logico, il film porta all'esasperazione un concetto...ma in certi caso mica tanto (mio pensiero), certo che ognuno di noi cerca di far del meglio che può e nelle proprie possibilità, pero' quante cose sono vere...ne vedo e sento quasi tutti i giorni.

      Elimina
  5. Fiorella...sei semplicemente vera! Quando provi un'emozione non riesci a nasconderla e la condividi con noi. Hai ragione, c'e' ipocrisia a volte nelle persone....Hai ragione, Gesu' e con noi, nei nostri cuori, ogni giorno dell'anno e ci invita all'amore cristiano, che ti porta a rispettare il prossimo, ad aprire il cuore all'altro,( poiche' nel sofferente "vedi" Gesu'....) SEMPRE, non un giorno all'anno!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi conosci carissima AnnaRosa, forse ho troppo la "bocca larga" ma son fatta così...Santi sono altri, non me.
      Un bacione.

      Elimina
  6. Concordo con Arcobaleno, la maggior parte dei rapporti si basano sulla ipocrisia, ma quello che fa male, che questo seme è presente anche in famiglia, purtroppo....
    Natale non dovrebbe essere solo un giorno all'anno, ma tutti i giorni, solo così saremmo coerenti in quello che crediamo.
    Ti arrivi un abbraccio forte " virtuale! " ma sincero.
    Sei veramente forte e ti stimo, ciao cenerentola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cenerentola carissima, bisognerebbe avere sempre pronta una tanicata di diserbante, in modo che questo seme non possa germogliare ;-) io cerco da buona figlia di un padre che coltivava la terra per hobbies di tenerne sempre un po' a portata di mano...
      E ti abbraccio forte forte anche io, Oi, attenta che non si rompa il pc.
      P.s. La stima e' reciproca!

      Elimina
  7. TRiste come film ............ rispecchia molto una realtà di molte famiglie Italiane e non.

    RispondiElimina
  8. Infatti Principe, e la realtà e' ancora più brutta che la finzione.

    RispondiElimina
  9. grazie Fiorella, lancia uno sguardo sul blog di ARCOBALENO, si, colei che ci ha fatto incontrare! e ne sono contenta perché vi sento molto vicine.
    grazie, ti rinnovo i miei auguri e vado subito a leggere quanto hai scritto ..
    a presto e tante buone cose a te e ad Alessio.
    ciao!
    ps.. purtroppo anche se avessi il diserbante non riuscirei ad usarlo, troppi sensi di colpa dopo...spero che il nuovo anno mi aiuti a maturare un po' di più e a volermi un pochino più di bene, ciao carissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Cenerentola, ma la gramigna per far germogliare e non soffocare le buone piante e i bei fiori, bisogna "sacrificarla"....
      Arcobaleno, ci ha fatte incontrare, e per questo le sono grata, cara Cenerentola, vedrai che l'anno che sta facendo capolino ti porterà tanta serenità, io te lo auguro con tutto il cuore!
      Un bacio, e felice nuovo anno, anche da parte di Alessio.

      Elimina
  10. E' un film che amo alla follia e Monicelli è stato un grande per come è riuscito a farne uno spaccato dell'ipocrisia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, condivido appieno ciò che sostieni.
      Un bacio.....senza ipocrisia :-)

      Elimina
  11. Ho ricevuto un biglietto Natalizio che diceva:
    Ti auguro tanta felicità perché oggi è Natale. E tanta anche per domani, perché anche domani sarà Natale e così per tutti i giorni che verranno.
    Mi è molto piaciuto e lo spedisco anche a te. Come vanno i tuoi capelli?
    Il film? Non l'ho guardato perché sapevo già tutto. L'avevo visto almeno tre volte! Certo che se a Natale riceverò un pacco grosso...prima di aprirlo ci penserò.....Un abbraccio (senza ipocrisia!).

    RispondiElimina