Pagine

lunedì 25 luglio 2016

Non e' il 15 agosto.

Oggi, papa', sono 9 anni che mi hai lasciata, tu ultima mia radice...
Ma, sai, ti penso in qualche nuvoletta, lassù con la tua donna, tua moglie, mia madre...
Cosi, felici come quel lontano 15 agosto del 1958...
Felici belli come il sole...
Poveri, ma belli...
Il vostro viaggio di nozze, da S. Anna di Chioggia a Torino, sola andata.
Vi vedo, vi sento, che ridete, che vi baciate che ballate il tango, il vostro ballo preferito.
Papà, sai che mi manchi, sai che mi manca mamma, dalle un bacio da parte mia...
Si dai, nonna, no, che non mi scordo, tu che sei stata la mia seconda mamma, puoi capire se ti dimentico!
Ma che cavolo vi scrivo, so che mi ascoltate, so che mi state vicino...
Va bene, vi lascio soli, piccioncini, che l'orchestra sta suonando, e volete la vostra, giusta intimità.
La vostra bambina.
Fiorella.
(Foto proprietà Fiorella.)

26 commenti:

  1. Il passato che è restato memoria viva e presente vince anche la morte. Tu parli con i tuoi genitori e loro ti ascoltano.
    Ciao Fiorella.

    RispondiElimina
  2. Quanta dolcezza e quanta tenerezza..post scritto con il cuore, con tutto l'amore che ancora vive in noi e mai ci abbandonerà mia cara Fiorella..come capisco queste cose , io lacerata da un lutto vicino, e come vorrei avere questo tuo tipo di visione e sentire lo stacco della lontananza in questo modo. Tanta, ma tanta forza.....
    Grazie mia cara.
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nellina, i nostri cari son sempre vicino a noi, ne sono sicura!
      Fatti forza mia cara, e' tanto difficile, lo so, a me ci son voluti anni per riuscire a soffrire meno...se cosi si puo' dire.
      Ti abbraccio dolce amica.
      Kiss. <3

      Elimina
    2. Ti stringo forte e ti auguro una dolce notte!

      Elimina
    3. Dolce notte a te Nellina, bacione.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Io non dico nulla se non che ti abbraccio fortissimamente. Baciobacio sempre per te. <<<<3
    Dolce notte a domani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io me lo prendo tutto il tuo abbraccio, mia cara.
      Notte bella <3 <3

      Elimina
    2. Sai il 15 agosto mi ricorda anche qualcosa d'altro ma ti prego non scrivere cosa che tu ben sai. Non vorrei che arrivassero le solite sciocche a rovinare questo bel ricordo che vive nei nostri cuori. buon giorno bella amica <<<<33333

      Elimina
    3. Ma ci mancherebbe, tranquilla.
      Buon giorno a te, ci sentiamo, magari ti scrivo una mail, per aggiornarti.
      Baciobacio.

      Elimina
    4. Aspetto aggiornamenti .... (tramite email, non qui)
      Baciobacio sempre per te <3

      Elimina
    5. Ti ho mandato una email. Dimmi se l'hai ricevuta ti prego. E' molto importante.

      Elimina
    6. Amica mia bella, scusa il ritardo ma e' tutto scritto nella mail che ti ho mandato.
      Baciobacio <3

      Elimina
  5. Forse lo avrai letto, ma non ci sei mai nel mio blog! Tranquilla ognuno di noi "Và dove lo porta il cuore"! almeno io faccio così.
    Ritorno al primo pensiero:la mia mamma96 anni è ora in una casa per anziani a Milano dove è vissuta negli ultimi 70 anni. La raggiungo una volta la settimana, un po' pochino, ma le è vicino mia sorella e mia cognata e anche una brava badante. Sai era una donna seria, lavoratrice, pochi sorrisi e pochi complimenti. Ora è di una dolcezza infinita. Finalmente posso baciarla, accarezzarle la mano, coccolarla come mi sarebbe piaciuto che lei avesse fatto con me. Ma è bene dimenticare e vivere il momento presente dove i giorni contano e io felice conosco bene la mia mamma.Buonanotte mia cara. Oggi come va? Io 3° infiltrazione: domani andrà meglio. Sorrido a Paolo che è venuto a dirmi che è l'ora del lettone. Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, guarda che passo da te, leggo e passo.
      Io invece, i genitori, li ho potuti godere per poco, mamma a 58 anni e' salita in cielo e papà a 73, ho avuto la "fortuna" la costanza e la forza, di assisterli, da sola, fino al grande passo, tenendoli per mano, fisicamente per mano, fino all'ultimo respiro.
      Come la mia nonna, anche.
      Oggi, va come deve andare, non mi scoraggio, anzi.
      Ora ho delle priorità, che vanno ben oltre la "mia" salute.
      Buon giorno e abbraccio.

      Elimina
    2. Ciao Fiorella. Ho perso il mio papà (che persona distratta direbbe De Andrè!) il 14 maggio 1985. Cinque anni dopo Valeria. Era una bella giornata di sole e lui cinque minuti prima mi chiedeva: "Cicèta, cume l'è il giardino? Ghinnn i fiur?" "Sì papà, tanti e belli, vuoi che vado a raccorglietene uno?" Ha fatto di no con la testa e mi ha preso la mano. Poi poche parole con la mia mamma.......e chiuse gli occhi.
      Quante favole tristi nell'aria calda di oggi. Sono le favole che lui ci raccontava quando eravamo ammalati. Le sue erano favole che finivano sempre male..... Erano solo favole...ora invece è la nostra realtà ad essere triste!!! Via, via questi pensieri e giochiamo alle signore!!!!!magari sulla porta della casa. Ciao Fiorella. Si sta avvicinando nuovamente il fine settimana. Siamo su di una giostra che gira......Abbraccio.

      Elimina
    3. Lucia, tu hai avuto un dolore cosi lacerante, che non posso neanche immaginare, la perdita di un figlio.
      Io non so se riuscirei a sopravvivere...
      Ti abbraccio.

      Elimina
  6. Data importante il 15 agosto.. festeggeranno con Anna Lisa.. magari se la ridono insieme <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, nipotina mia, lo ricordo ogni anno...
      E credo come te che lassù stiano ridendo e scherzando insieme.
      Bacio <3

      Elimina
  7. Risposte
    1. E io lo prendo tanto volentieri.
      Grazie tesora.

      Elimina
  8. Sei di una dolcezza... infinita...

    RispondiElimina
  9. Che bello questo ricordo Fiorella, che dolcezza nelle tue parole. Lo strazio di un genitore che se ne va, col tempo, lascia il calore delle cose belle vissute insieme. Ti abbraccio forte <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberta cara, grazie, si, ci vuole tempo, tanto tempo, e la ferita e' sempre li, ma col tempo, come dici tu, "alcuni" dolori, si trasformano in ricordi dolci e alche allegri, nel ricordo dei tempi che furono.
      Bacione <3

      Elimina